Al via la prima fase del micro-credito prevista dal progetto RASA e dedicato alle donne della comunità di Cissin. Dopo le due giornate di formazione sulla gestione di un’attività economica, condotte dal personale del progetto RASA, a partire da lunedì 6 Aprile il gruppo di donne del quartiere ha beneficiato della somma prevista in fase di identificazione collettiva dei bisogni. Il gruppo è composto da 55 donne, di cui 28 “anziane”, le quali hanno già beneficiato dei programmi di micro-credito di Tamat e ICCV negli anni passati, e 27 “nuove”, che non hanno mai preso parte ai programmi passati.

Il micro-credito servirà alle donne per avviare le attività di trasformazione alimentare e ristorazione funzionali all’operatività del Magazzino di Stoccaggio, della Boutique Alimentare e del Ristorante Comunitario RASA, o ampliare le attività già praticate, che saranno progressivamente integrate nelle strutture messe in piedi da RASA. Il microcredito diviene così uno strumento in grado di promuovere e sostenere il processo di emancipazione delle donne, permettendo loro di realizzare attività generatrici di reddito e aumentando in questo modo la loro autonomia e libertà.