Progetto RASA/BF Rete d’Acquisto per la Sicurezza Alimentare in Burkina Faso

I problemi da risolvere

La popolazione del Burkina Faso affronta quotidianamente problemi determinati dalle emergenze climatiche e ambientali, dal degrado del territorio, dalla volatilità dei prezzi degli alimenti, dall’assenza di adeguate risorse destinate alle politiche di sviluppo. Le donne e i bambini sono i più esposti alla sottoalimentazione, in quanto spesso non dispongono di mezzi propri per procurarsi il cibo ma dipendono dal lavoro del padre di famiglia, quasi sempre precario e privo di garanzie. La malnutrizione, associata alle condizioni di vita malsane, è la prima causa di molte delle malattie che colpiscono i neonati ed i bambini, riducendo la loro speranza di vita, e la regolare crescita del bambino e il suo sviluppo.

Il nostro partner locale

L’organizzazione di quartiere ICCV-Nazemce lavora sin dalla nascita in una dinamica di sviluppo comunitario, rappresentando oggi un punto di riferimento per tutta la comunità di Cissin grazie ad attività di supporto alla creazione di reddito, alla gestione di una scuola materna e di una biblioteca (l’unica in tutta l’area periferica di Ouagadougou) e all’accompagnamento alla scuola primaria e secondaria per i ragazzi che non possono permettersi le spese scolastiche.

Il progetto

Il progetto intende contribuire alla sicurezza alimentare della popolazione del Burkina Faso ed in particolare delle aree urbane marginali (periferia di Ouagadougou) garantendo la disponibilità, l’accessibilità e la qualità del cibo alle categorie più vulnerabili supportando allo stesso tempo la piccola produzione agricola locale e promuovendo lo sviluppo dell’agricoltura familiare. Il progetto prevede la costituzione, da parte dei gruppi di donne svantaggiate del quartiere (60 donne) e di giovani disoccupati (40 giovani), di una Rete d’Acquisto per la Sicurezza Alimentare (RASA) che gestirà un Centro di Stoccaggio per i beni alimentari fondamentali, i quali verranno stoccati nella stagione favorevole e rivenduti a prezzi bassi nei periodi di scarsità. Inoltre, 50 famiglie in condizioni di estrema povertà saranno dotate delle risorse per l’avviamento di orti familiari, in grado di fornire alcuni degli alimenti fondamentali.

Chi è Tamat

Tamat è una ONG fondata nel 1995, che realizza progetti di cooperazione allo sviluppo principalmente in Africa Saheliana (Burkina Faso e Mali) e nei Balcani. Tamat realizza progetti per la lotta alla povertà, identificando i beneficiari più vulnerabili, con progetti nei settori dell’agricoltura, del turismo, dello sviluppo di microimprese, realizzando sempre attività formative per supportare la sostenibilità dei propri progetti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


6 − = tre

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>